Pesce spada in panatura aromatica

Pubblicato il da afrodite

         


       Ovvero come preparare un buon piatto di pesce in dieci minuti.
Definire frenetica la settimana scorsa vorrebbe dire usare un eufemismo: credo di non aver MAI avuto tante cose da fare e tanti pensieri in testa in tutta la mia vita(nemmeno nei primi giorni di vita di mio figlio, anche se, ovviamente, in quel periodo la felicita' era massima). Comunque la sensazione e' piacevolissima: adrenalina pura dalla testa ai piedi, tanta voglia di fare ed una carica strepitosa, accompagnate da un po' di paura che aiuta a stare ben saldi a terra, il che non guasta mai. Adrenalina, dicevo, che e' salita vertiginosamente nel momento in cui, finalmente, insieme all'architetto che segue il mio progetto(che poi e' anche la mia migliore amica), sono uscita dall'ufficio del comune di Pisa dopo aver consegnato la dichiarazione di inizio attivita' del mio laboratorio di cucina!!! Non ci posso ancora credere!!! E' MIO !!!! E poi l'attrezzatura, la partita iva, l'iscrizione al registro imprese, il muratore, l'elettricista, la tipografia, i volantini, l'idraulico, i futuri clienti da convincere .....MAMMAMIAAAAA!!! E, come se le emozioni in questi giorni  non fossero gia' sufficienti a farmi rischiare un infarto, ci si e' messo anche il Patata con il primo giorno di scuola materna... e li' si' che e' scesa la lacrimuccia.... Ragazzi, che avventura!
 Tutto questo per dire che tempo per cucinare non ce n'era, e, a dirla proprio tutta, neanche di fare la spesa; una mattina pero' passando davanti alla pescheria mi si e' accesa una lampadina : pesce spada! Pensavo di cuocerlo sulla griglia, e' velocissimo e fra l'altro anche al piccolo piace molto, invece una volta a casa si e' accesa la seconda lampadina: erbe aromatiche, che quelle a casa mia non mancano mai!
Dunque, passiamo alla ricetta.
Per tre persone : tre belle fette di spada freschissimo tagliate abbastanza alte(tra i due e i tre cm di spessore), un mazzetto di prezzemolo, 5 o 6 foglie di basilico, un pugnetto di origano(quello secco va benissimo), 3 o 4 aghi di rosmarino, un pizzico di lavanda, uno spicchio d'aglio piccolo, la scorza (solo parte gialla) di mezzo limone, 4 o 5 capperi sotto sale ben sciacquati, 5 fette di pane in cassetta, olio e.v. d'oliva, sale e pepe q.b., il succo di mezzo limone.
Mettere nel mixer le fette di pane , il sale, un pizzico di pepe, l'aglio e le scorze di limone, e frullare qualche secondo fermandosi quando il pane e' ancora a pezzi grossolani. Aggiungere le erbe aromatiche e un paio di cucchiai d'olio e far girare di nuovo il frullatore per pochi secondi, fino a che, cioe', il pane non sara' ben amalgamato all'olio ed alle erbe. E' importante che le erbette stiano poco nel frullatore perche' le lame girando le scaldano e le erbe scaldandosi perdono parte della loro fragranza.
Quando la panatura e' pronta impanare le fette di pesce spada da tutti e due i lati , scaldare un cucchiaio d'olio e.v. in una larga padella antiaderente e adagiarci le fette di pesce spada. Versare nella padella il succo di mezzo limone e coprire. Far cuocere tre minuti, girare le fette dall'altro lato e far cuocere altri tre minuti. 
Il piatto e' pronto.

        

 
Semplice e veloce, questa panatura aromatica(detta panola), si presta anche per il tonno rosso e per quella che si chiama "vitella di mare". Devo dire la verita', io l'ho provata anche per le costolette d'agnello (cotte in forno solo con un filo d'olio) , togliendoci l'origano ed il basilico ed aggiungendo un bel po' di timo ed erba cipollina, ed e' stata davvero una bella scoperta!




Commenta il post