"Frittellettes" ai tre sapori

Pubblicato il da afrodite




Eccomi qui, tornata ormai da una settimana, a boccheggiare dall'afa in una citta' pressoche' deserta, con l'unico conforto del ricordo delle meravigliose vacanze , e con la grande speranza che uno di quei bei temporaloni agostani che si vedevano un tempo(ma com'e' che adesso non ci sono piu' neanche quelli?) giunga a rinfrescarci il corpo e lo spirito. Nel frattempo, per darmi il benvenuto a casa, ho pensato bene, da vera furba, di accendere il forno a 220 gradi per cuocervi queste frittatine-tortino monoporzione, negli stampi delle tartellettes(da qui il loro nome), aromatizzate alle zucchine, alle erbe, ed ai peperoni. Che se poi uno ci pensa bene e' la cosa piu' comoda del mondo, visto che si mangiano , a queste temperature, rigorosamente fredde: la cena e' gia' pronta dalla mattina...quindi pare che valga la pena di soffrire una ventina di minuti i bollori del forno acceso in un cucinotto di un metro quadro.... Bah..., per amor della passione....    Comunque, avevo in casa un po' di belle verdure fresche prese al mercato ieri e un po' di aromi, ed era tanto che volevo provare come vengono fuori dal forno di casa questo tipo di preparazioni, ed ho avuto una piacevolissima sorpresa, perche' quando ho aperto il forno ho pensato di aver cucinato con la bacchetta magica: belle, gonfie, colorate... cosi'

Allora, prendete 6 stampini da tartellettes ed imburrateli e infarinateli leggermente scuotendo l'eccesso della farina. Poi stemperate un cucchiaio di farina oo in tre cucchiai di latte freddo e, quando non ci saranno piu'grumi aggiungete sei uova intere sbattute bene con un pizzico di sale. Amalgamate perfettamente e dividete l'impasto in tre parti uguali in tre ciotoline. In una aggiungete un'abbondante trito di prezzemolo, basilico e scorzette di limone o lime(mi raccomando solo la parte gialla), ed una bella grattugiata (con la grattugia a fori grossi) di pecorino romano. Versate in parti uguali in due stampini e posate sulla teglia da forno. Prendete ora due zucchine piccole , mondatele,lavatele e tagliatele a piccoli tocchetti e fatele rosolare in una padellina mettendo insieme due cucchiai di olio e.v. d'oliva,due rondelline di cipolla bionda e, se le zucchine li avevano, i fiori lavati e tagliati a listelline. Saltate in padella per cinque minuti , dividete le zucchine sul fondo di due stampini, versatevi sopra le uova di una ciotolina e posate anche questi stampini sulla teglia del forno. Sul fondo di ognuno degli altri due stampini mettete un cucchiaio di peperonata ottenuta cuocendo per 30 minuti a fuoco lento un peperone rosso con due cucchiai d'olio e.v., uno spicchio d'aglio in camicia ,quattro capperi sotto sale ben sciacquati, due o tre foglie di basilico e tre o quattro pomodorini Pachino spaccati in due. Versate le uova anche qui e posate anche questi stampini sulla teglia del forno. Mettete in forno preriscaldato gli stampini per venti minuti a 220 gradi.  

                                   

                                    

                                 


                                 
                                                                

Commenta il post