Il plum cake allo yogurt secondo Francesca

Pubblicato il da afrodite












Questo e' il classico dolce da colazione, uno di quei dolci che da noi in Toscana si chiamano "le torte da zuppo", che significa "i dolci da inzuppare nel latte" , quindi dentro e' molto compatto ma mantiene un'ottima morbidezza e non "strozza". Vi assicuro che e' ottimo anche usato come dessert , magari accompagnato da una crema pasticcera fluida, meglio se tiepida. La ricetta e' sperimentatissima e conosciutissima, non e' mia , ma come al solito l'ho rielaborata un po' finche' non ho raggiunto il risultato che volevo. Lo faceva spesso mia madre ma e' una di quelle cose tramandate di bocca in bocca di cui poi, alla fine, si perde l'origine.
So che in qualche parte d'Italia viene anche chiamato "torta dei sette vasetti", perche'  l'unita' di misura degli ingredienti e' il vasetto dello yogurt. Io ho aggiunto il cacao, cosi' che quando si taglia la fetta si ottiene un bell'effetto variegato, e il gusto sicuramente ci guadagna. Purtroppo questo non ho potuto tagliarlo per mostrare la sezione perche' faceva parte di un'ordinazione (non potevo certo venderlo gia' tagliato), ma lo rifaro' al piu' presto ed aggiornero' il post con la fetta in bella mostra.
Dunque si prende un vasetto di yogurt magro e se ne versa il contenuto in una ciotola, poi si usa lo stesso vasetto per misurare gli altri ingredienti, e si aggiungonno quindi due vasetti di zucchero mescolando bene per amalgamare. Si aggiungono a questo punto due uova intere e due tuorli, e si amalgama ancora. Poi si versano tre vasetti di farina colmi, una bustina di lievito vaniglinato e poco piu' di mezzo vasetto di olio extra vergine d'oliva (c'e' chi usa l'olio di semi, ma a me proprio non va giu'). E' a questo punto che si divide l'impasto in due ciotole mettendone in ognuna la stessa quantita', ed in una delle due si versano due cucchiai di cacao amaro in polvere che verranno amalgamati all'impasto stesso.  Si versa la parte senza cacao in uno stampo da plum cake imburrato ed infarinato, poi si versa sopra la parte col cacao e con un cucchiaio si penetra nell'impasto fino a toccare il fondo dello stampo con movimenti circolari e dall'alto verso il basso, partendo da un'estremmita' dello stampo ed arrivando all'altra. Questo serve a dare l'effetto marmorizzato. Si inforna a forno gia' caldo a 180° per 45 minuti.


Con tag Dolci da forno

Commenta il post

afrodite 10/29/2009 17:42


Grazie, Stefania, sei troppo carina!


Stefania alias fantasie 10/29/2009 09:39


La torta è molto nota, ma la presentazione tua è veramente originale!