Il mascarpone, i biscotti rotti e l'arte di arrangiarsi

Pubblicato il da afrodite




         


         


Ovvero : Uno strano tipo di tiramisu'nato per caso
Avete presente un tardo pomeriggio d'inverno, uggioso e freddino abbastanza da scoraggiare ogni voglia di mettere il naso fuori di casa ? Ecco, pian piano, si avvicina l'ora di cena... Non ho nessuna idea, apro e chiudo il frigo e le dispense alla ricerca di qualcosa che non c'e' e che non so nemmeno io cos'e'... Poi all'improvviso il lampo... Per cena non lo so... ma DOPO.... DOLCEEEEE!!!!!  Ed eccomi alla frenetica ricerca degli ingredienti: prendo quello che trovo e metto tutto sul tavolo: ho un uovo solo(che fare?), poco zucchero(ahiahiahi),pero' intravedo una confezione di mascarpone, una di panna liquida e, nell'armadietto, un pacco di biscotti .... tutti sbriciolati! Comincia a prendere forma un'idea...
Eccola qua:

     

Prendete 120 gr di biscotti secchi e frantumateli(io non ne ho avuto bisogno,non so perche' ma erano tutti rotti), poi mescolateli bene a due cucchiai di zucchero semolato, un caffe' ristretto , un cucchiaino di cacao amaro in polvere e 50 gr di burro fuso.  Stendete il composto sul fondo di un recipiente rettangolare a bordi alti (io ho usato una vaschetta di alluminio da quattro porzioni) e coprite anche parte del bordo(non fino in cima, pero'); mettete in frigo a rassodare e nel frattempo montate 250 gr di panna con 50 gr di zucchero al velo a neve fermissima; amalgamate un rosso d'uovo a 250 gr di mascarpone e altri 50 gr di zucchero al velo, ed unite questo composto alla panna montata. Mettete per 10 minuti ad ammorbidire in acqua fredda tre fogli di colla di pesce, dopodiche' scioglieteli in una tazzina di caffe' molto ristretto; versate il caffe' con la colla di pesce sul composto di panna e mascarpone, amalgamate bene il tutto e    riempite con questa farcia il guscio di biscotti e burro che avevate messo in frigo. Fate riposare per rassodare almeno due ore, poi potrete sformare e servire. Il risultato visivo e' molto bello, soprattutto se poi decorate la superficie con scagliette di cioccolato o codette di zucchero, ma anche al palato e' ottimo.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Albertone del blog "La cucina di Albertone", con molto piacere vista la BONTA' dell'iniziativa

      link                        

Commenta il post

Stefania Oliveri 12/03/2009 18:07


Proprio quello che mi ci vorrebbe in questo momento... una coccola al cioccolato!!!